Sauna o bagno turco?

postato il 11·06·2022 in

Gli effetti benefici sono maggiori nella sauna o nel bagno turco?

Sauna

Nelle aree termali, nelle Spa, nelle palestre e ultimamente anche nelle abitazioni sono sempre più frequenti gli spazi adibiti all'idrotermoterapia. Quali sono i reali effetti? Quando è controindicata la sauna? Quando invece è consigliabile? Per dissipare immediatamente ogni dubbio possiamo dire che l'idrotermoterapia più efficace è la sauna. 

Quali sono gli effetti benefici della sauna

Numerose sono state le ricerche scientifiche pubblicate e tutte concordano sugli effetti benefici cardiovascolari. Il calore secco della sauna determina un effetto dilatativo dell'endotelio arterioso riducendo la pressiona sistolica e diastolica. Sembra quindi avere un effetto preventivo nel medio-lungo termine sulle malattie come l'ipertensione. I benefici non sono solo circolatori, la sauna contribuisce positivamente alla diminuzione dei lipidi circolanti ed è inoltre utile per il sistema nervoso neurovegetativo. Essa, infatti, stimola il sistema immunitario in condizioni di artrite e febbre, migliora la performance respiratoria e contribuisce positivamente sulle malattie neurocognitive. 

Uno studio interessante emerso nel 2019 di Laukkanen (2) evidenzia come la sauna sia un importante coadiuvante per abbattere il rischio delle morti cardiache improvvise.

 

Quando e come farla

L'elevata temperatura della sauna determina una termodispersione che dilata i pori e facilita la fuoriuscita di tossine. Pertanto è consigliabile preparare la cute detergendo bene la pelle con una doccia e asciugarla prima di entrare. Alcuni costumi possono rilasciare sostanze tossiche con le alte temperature e per questo viene consigliato di entrare nudi. Il tempo ideale varia tra i 10 e i 15 minuti. Ai fortunati che hanno l'opportunità di svolgere attività fisica in strutture con sauna consiglio io stesso di immergersi al termine di un allenamento per almeno 15 minuti. I pori si dilatano ulteriormente e l'effetto detossificante insieme all'aspetto cardiotonico e immunostimolante è un toccasana per la salute. Per preparare il corpo all'inverno e all'umidità è molto indicato immergersi in sauna nei mesi autunnali. 

 

Contorindicazioni alla sauna

Sono pochissime le controindicazioni ma è fondamentale tenerle presente. Coloro i quali soffrono di angina pectoris instabile, infarto del miocardio recente e grave stenosi aortica non possono sostenere la sauna e le sue temperature in maniera protratta nel tempo. È sconsigliata per le donne incinte e i minorenni. È severamente controproducente entrare in sauna dopo aver assunto alcolici poichè essi aumentano il rischio di ipotensione, aritmia, grave stenosi aortica e morte improvvisa. 

Effetti reali del bagno turco

Il bagno turco si svolge in un ambiente a temperatura più bassa, attorno i 40 gradi ma con umidità al 100%. Spesso viene associato all'utilizzo di aromoterapia rendendolo così un ambiente più confortevole rispetto alla sauna, infatti questi tiepidari sono utilizzati come strutture di ritrovo in Turchia. D'altro canto però non sono riportati studi scientifici significativi che avvalorino i suoi effetti benefici. 

 

 

Bibliografia

  1. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30077204/
  2. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31102597/
  3. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29048215/
  4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5941775/
  5. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11165553/

 

 

 

Il timing e il cervelletto
La vita attraverso le nostre esperienze