Prima Visita Osteopatica

postato il 17·07·2020 in

Prima di prenotare una visita osteopatica possono sorgere dubbi o perplessità alle quali vorremmo una risposta. Viene spontaneo chiedersi: Come si svolge una visita dall'osteopata? Cosa indossare per una visita osteopatica? Quanto dura un trattamento osteopatico? Quante sedute di osteopatia sono necessarie? come ci si sente dopo una seduta di osteopatia? Oggi cercheremo di dissipare alcuni dubbi in modo che possiate affrontare serenamente la vostra prima visita osteopatica.

Cos'è l'osteopatia e Cosa cura l'osteopatia sono argomenti che abbiamo già affrontato, oltre ad aver chiarito Quale sia la differenza tra osteopata e chiropratico. In questo articolo, invece, spiegheremo come si svolge una visita osteopatica e quali sono i nostri suggerimenti per affrontarla al meglio.

 

 

 

Obiettivo della visita osteopatica

La prima visita osteopatica ha l'obiettivo di definire un quadro generale sullo stato di salute del paziente, valutando i disturbi di cui soffre in relazione al contesto in cui vive. La prima fase, detta anamnesi, analizza lo stile di vita (lavoro, sport, traumi, infortuni) per identificare la causa del problema. Bisognerà capire se il disturbo è pertinente l'ambito osteopatico o, al contrario, se necessita di un medico specialista più idoneo, come cardiologo o nutrizionista. Non dovranno sorprendere domande dell'osteopata volte ad indagare zone lontane da quella nevralgica. L’insorgenza di un disturbo può avere origini lontane dalla zona in cui è localizzato il dolore. La fase successiva è quella dell’indagine; l'osteopata valuterà con attenzione la mobilità di articolazioni, muscoli, visceri o altri tessuti attraverso l'esecuzione di movimenti delicati e test di posizione, allo scopo di rivelare lesioni osteopatiche e disfunzioni somatiche. 

Sulla base dell'analisi iniziale e dei risultati dell'indagine, viene formulata una valutazione osteopatica e sviluppato un piano di trattamento. Tali misure saranno discusse con il paziente per decidere come procedere e se iniziare subito.

Come funziona il trattamento osteopatico?

Esso consiste in una terapia manuale che incoraggia e supporta i principi omeostatici del corpo e il suo equilibrio naturale. La terapia stimola il sistema arterioso, venoso, linfatico e nervoso per alleviare il dolore, le tensioni e la rigidità presenti nelle strutture corporee. L’osteopatia tende ad ottenere, mediante interventi manuali, ciò che la medicina allopatica ottiene con sostanze chimiche (farmaci). Attenzione a non fare confusione; l’osteopata non intende sostituirsi al farmaco, laddove il suo utilizzo risulti indispensabile o vitale.

 

Durata media di una visita osteopatica

Il tempo necessario per individuare e trattare le disfunzioni dipende dal soggetto e dalle risposte del suo organismo. Solitamente, la prima visita osteopatica dura 45-60 minuti, mentre i successivi appuntamenti avranno una durata di circa 30 minuti. L’osteopata valuterà come il corpo ha reagito ai trattamenti precedenti e quali sono state le risposte al nuovo equilibrio.