L’Osteopatia è adatta praticamente a tutti. Tratta regolarmente giovani, adulti, anziani, bambini, donne incinte, lavoratori manuali e sedentari, danzatori e sportivi. I trattamenti osteopatici possono contribuire ad alleviare un enorme gamma di condizioni dolorose, che siano esse di tipo cronico, acuto o di lieve entità.

AREE DI INTERVENTO

Riportiamo, qui di seguito, solo alcuni dei problemi che l’osteopatia può fronteggiare e risolvere in modo efficace, suddivisi per zone anatomiche ed apparati.

  • Cranio: Cefalea di origine cervicale, cefalea di origine ansiogena, nevralgia facciale, nevralgia del trigemino cefalea post-traumatica, cefalea di origine digestiva/visiva/ mestruale/post-operatoria.
  • Occhio: ipertensione, glaucoma, dolore negli occhi, mal di testa nel leggere, stanchezza visiva, occhi lacrimosi, disturbi della messa a fuoco.
  • Naso / gola / orecchio: rinite, sinusite, narice tappata, raucedine, mancanza di voce, orecchie tappate, abbassamento dell’udito, rinforzo delle qualità vocali (insegnanti, cantanti, attori di teatro).
  • Denti: Necessità di collaborazione tra odontoiatra e osteopata per i dolori e/o disturbi all’articolazione temporo-mandibolare con mal di testa, di nuca, di schiena.
  • Polmoni: Tosse, dispnee, asma.
  • Problemi articolari: Male al ginocchio, al gomito, sciatica, cruralgia, nevralgia cervicobrachiale, lombalgia, dorsalgia.
  • Problemi genitali: Amenorrea (assenza di mestruazioni), dismenorrea (mestruazioni dolorose), ipertrofia prostatica benigna, determinati casi di infertilità o sterilità.
  • Problemi cardiocircolatori: bradicardia, tachicardia, ipertensione, ipotensione, emorroidi.
  • Problemi al sistema endocrino: disturbi della crescita, disturbi della tiroide e delle ovaie.
  • Problemi digestivi: sindrome del vago, nausee, disturbi della cistifellea, costipazione, colite, diarrea male e crampi allo stomaco (tranne l’ulcera), dispepsia, ernia iatale.

LIMITI DELL'OSTEOPATIA

Il campo d'azione dell'Osteopatia esclude tutte le lesioni anatomiche gravi, ma anche tutte le urgenze mediche. In questi casi, non si tratta più di cercare il "punto debole" che ha permesso l'instaurarsi della malattia, ma di agire urgentemente, poiché la patologia in causa non può più essere combattuta con le sole difese dell'organismo. L'Osteopatia non può guarire le malattie degenerative, le malattie genetiche, le malattie infettive e/o infiammatorie, le fratture. Tuttavia, anche se l'osteopatia non può avere un'azione su queste affezioni, può avere un'azione sulle conseguenze, in particolare il dolore, con la liberazione delle tensioni delle strutture.

PER APPROFONDIRE

https://www.tuttosteopatia.it/

Percorso