correre sul lungomare all'alba

La quarantena è finalmente finita! Il lungo periodo di reclusione ci ha fatto riflettere su aspetti della vita quotidiana che spesso sottovalutiamo, uno di questi è il movimento. La sua assenza ha determinato una riduzione della massa magra (muscolare) a vantaggio di quella grassa. Abbiamo raggiunto un livello di inattività impensabile, anche per i più pantofolai che, all’alba della liberazione, indossando le mascherine di Forrest Gump, si riversano correndo nelle strade delle città.



Studio Olmo - Qigong

Il Qigong è considerata una ginnastica dolce ma è molto di più: è uno strumento di conoscenza del sé e di miglioramento della propria salute.



L’omeopatia, dal greco omòios (simile) e pathòs (sofferenza), è un metodo di cura che utilizza medicinali a dosi estremamente diluite o infinitesimali basandosi sull’applicazione del principio di similitudine secondo il quale i medicinali possono guarire soltanto le malattie analoghe a quelle che essi stessi hanno la capacità di causare nell’uomo sano.



Studio Olmo - Sedentarietà

Smart-working e quarantena: Stasi totale!

La sedentarietà delle nostre vite è prevalentemente dipesa dalla giornata lavorativa. Trascorriamo circa 119 ore all’anno in auto1, ben 47 ore settimanali le passiamo in ufficio, di cui circa il 90% del tempo seduti. In pratica, un impiegato che svolge il suo lavoro d’ufficio per 30 anni, trascorre 8 anni e mezzo seduto su una sedia.



Lo stress è fonte di vita! Detta così sembrerebbe una provocazione ma se consideriamo le dinamiche del parto, esse sono tutte incentrate sullo stress compressivo del cranio nella piccola pelvi e il subitaneo rilascio delle tensioni nel momento in cui nasciamo. Lo stress è legato a quei pochi attimi necessari e fondamentali per generare la Vita!



Studio Olmo - La sclerosi multipla nell'osteopatia. Una cura con l'italia che avanza!

La Sclerosi Multipla è una malattia cronica/degenerativa di difficile diagnosi dato il grande e variegato numero di sintomi. Coinvolge più di 1 milione di persone nel mondo; il più grande studio di Epidemiologia mondiale fatto su questa sindrome (Oms e Msif) riporta che dal 2008 al 2013 c’è stato un sensibile aumento di nuovi casi annui. La sua evoluzione non è costante e ciò rappresenta una “spada di Damocle” per i pazienti che ne sono affetti.



Studio Olmo - Il tunnel carpale, come curarlo?

Secondo la letteratura scientifica classica la Sindrome del Tunnel Carpale (CTS) è dipesa da una compressione cronica del nervo mediano a livello del polso(1). Il tunnel, formato dalle ossa del carpo e il legamento trasverso che vi passa a ponte, è attraversato da varie strutture anatomiche fortemente adese tra di esse. Si capisce bene come una variazione cronica di pressione.



I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok