Studio Olmo - Bionutrizione

La Bionutrizione è una tecnica che opera a livello olistico, studiando e sviluppando strategie per raggiungere e/o mantenere la salute ed il peso ideale, in tutti i casi in cui si altera il rapporto con il cibo.
Per olistico si intende l’idea che l’uomo e il suo organismo siano un’entità non divisa; pertanto i nostri organi, gli arti, i muscoli, le ossa e tutto il resto sono integrati gli uni con gli altri, costituendo un tutt’uno che è superiore alla somma delle singole parti.



Studio Olmo - Rebirthing

Guarire dall’ansia e dagli attacchi di panico è possibile attraverso l’uso consapevole del respiro circolare, detto rebirthing.

Smettere di mangiare per qualche giorno è benefico per la salute, senza bere è scientificamente provato che si può resistere fino a 14 giorni ma smettere di respirare porta alla morte dopo pochi minuti!



La Neuralterapia secondo Huneke consiste nell'iniezione di anestetici locali (quali p.es. procaina, lidocaina o altri piu' recenti) nella pelle o sotto la pelle (intracutanea o sottocutanea), nei muscoli (intramuscolare), tra le giunture o altri organi, ma anche in alcuni punti nevralgici (come cicatrici) allo scopo di eliminare focolai e centri di irritazione o con lo scopo di riattivare circuiti di regolazione disturbati, al fine di guarire molteplici malattie.



E’ una metodologia che porta al riconoscimento delle dinamiche nascoste e delle disfunzioni che possono essere presenti sia nella famiglia d'origine che nella famiglia attuale. Può essere usata anche nelle aziende o in team lavorativi. La famiglia, il lavoro e l'azienda sono dei sistemi, che hanno leggi proprie che li regolano.



È mattino, apriamo gli occhi e sintonizziamo la nostra vita sulla solita frequenza radio. Quella che conosciamo da anni e che ormai rappresenta un nostro punto di riferimento. Quello che da un lato ci indottrina e da un lato ci aliena. Dispensatrice da sempre di cultura. Cultura appresa dalle parole di un uomo che verbalizza dissezioni anatomiche di guerre, omicidi e ingiustizie. Io la definisco la cultura dell’appartenenza.



Può capitare a tutti di percepire improvvisamente un forte dolore localizzato in specifici punti del corpo. A volte, un po' per pigrizia un po' per timore, affrontiamo il dolore minimizzando e sperando che passi da solo. Altre volte, invece, speriamo di risolverlo ricorrendo ai rimedi casalinghi.

Ma come si gestisce il dolore? Quando un dolore si definisce acuto? Quale è la differenza tra dolore acuto e dolore cronico? 



Vorrei condividere con voi tutti parenti, pazienti, amici e anche con coloro i quali diventeranno importanti nella mia vita, questo mio pensiero. Se risuonerà qualche parola o l'intero testo, condividete con me il vostro pensiero. Vi accoglierò nella mia curiosità.



Studio Olmo - Il mio "primo giorno" in Federazione

L’arrivo nella Terra dei Canguri, il 19 Gennaio 2015, ha segnato l’inizio della mia collaborazione con la Federazione Italiana Tennis. La realizzazione di questo sogno arriva dopo un viaggio estenuante di 26 ore, trascorse quasi tutte in viaggio tra le nuvole, a 12 chilometri di altezza, accompagnate dalla mia fantastica paura del volo, ormai nota a tutti.



I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok